Come stai? Così così… Ti vedo meglio! Dai!, secondo me il peggio è passato. Oppure (già meglio): Come ti senti? Non troppo bene… Mi dispiace, cosa posso fare per te? Anche se secondo me il peggio è passato. No. Non è il peggio ad essere passato. E’ il meglio, è mio figlio che è passato. Mi manca. Ed è per questo che non sto troppo bene.

 

Claudia Ravaldi

5 Ottobre 2011, 5° giorno del babyloss awareness month

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *